Un'etica che non c'è

La nostra società sta attraversando un momento di grave crisi morale, non economica. Quest'ultima deriva solo da quella etica per cui non ci sentiamo più di scrivere su questo blog. Una società in mano a dominanti spietati, cinici, falsi, ipocriti, ignoranti, vili e violenti. Che sottomette tutto e tutti con astuzie ed orrori di ogni genere. La ciliegina sulla torta del secolo appena finito è nota a tutti, Il "beatificato" Papa Giovanni Paolo II alias Karol Woityla da una parte malediceva la Mafia mentre dall'altra ne prendeva i danari sporchi per sostenere Solidarnosc in Polonia. La mascherata continua ma, non per noi.
Onaocn

martedì 1 marzo 2016

Banche zona euro, limite a esposizione rischio sovrano "ragionevole"

BRUXELLES, 1 marzo (Reuters) - Stabilire un tetto massimo all'esposizione del portafoglio delle banche della zona euro nei confronti dei titoli di Stato è "perfettamente ragionevole". E' il parere della responsabile di Srb, nuova autorità di vigilanza Ue sugli istituti di credito. Segue: reuters

Pil meglio di previsioni, deficit per prima volta sotto 3%

Wikipedia
ROMA, 1 marzo (Reuters) - Il premier Matteo Renzi saluta con entusiasmo i dati Istat resi noti oggi sull'andamento dei conti pubblici, sottolineando che il Pil 2015 è andato "meglio delle previsioni" e che il deficit "è sceso per la prima volta da anni sotto il 3%". Segue: reuters

Fondi, P101 lancia Sicaf eterogestita, prima autorizzata da Bankitalia

MILANO, 1 marzo (Reuters) - L'operatore di venture capital P101 ha lanciato Programma 101 SICAF SpA, la prima Sicaf eterogestita autorizzata dalla Banca d'Italia. Segue: reuters                                               

WikiLeaks: Zensurpolitik in Deutschland auf EU-Ebene schon längst geplant

Nel 1999, il commissario Jean Claude Juncker ha detto una volta alla burocrazia di Bruxelles: "Decidiamo su qualcosa, poi mettiamo nella stanza e aspettiamoa un po' per vedere se ci danno ragione. Se non ci sarà grande clamore e senza scontri, perché la maggior parte delle persone non hanno idea di ciò che è stato deciso, e allora continueremo.

Eni: il mini-greggio manda i conti in rosso per 8,8 miliardi ma la cedola è confermata. Vola il titolo

I riflettori del mercato, in un contesto ancora molto deteriorato in cui il prezzo del barile sta tentando una complicata risalita, erano puntati sul dividendo e sulle performance operative ed Eni non ha tradito le aspettative su quel fronte confermando gli 0,80 euro per azione nel 2015 (a fronte degli 1,12 euro nel 2014) di cui 0,40 distribuiti nel settembre a titolo di acconto.

La Cgia: pressione fiscale al 50,2%

Non conoscono crisi l’economia sommersa e quella illegale. Secondo l’ufficio studi della Cgia (gli artigiani) fra il 2011 e il 2013 sono cresciute di 4,85 miliardi di euro, arrivando a 207,3 miliardi di euro nel 2013 (pari al 12,9 per cento del Pil), mentre l’economia legale si è contratta nello stesso periodo di 36,8 miliardi di euro, scendendo sotto i 1.400 miliardi di euro.  Segue: reuters

Comment la Turquie soutient les jihadistes

Wikipedia
La Russia ha fatto circolare presso i membri del Consiglio di Sicurezza dell’ONU un rapporto di intelligence sulle attività della Turchia in favore dei jihadisti che operano in Siria. Questo documento consegna una decina di fatti che - presi uno per uno - violano una o più risoluzioni del Consiglio.